logo
We are an amazing agency
The term minimalism is also used to describe a trend in design and architecture where in the subject is reduced to its necessary.
Read More →
COSA VEDONO LE CICOGNE DA LASSU’? | Il Giardino Energetico
15816
post-template-default,single,single-post,postid-15816,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,woocommerce-no-js,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,columns-4,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.4,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

COSA VEDONO LE CICOGNE DA LASSU’?

COSA VEDONO LE CICOGNE DA LASSU’?


Nel basso Biellese, a Rovasenda, in diverse cascine vedrete montati dei lunghi pali con un grande nido sulla sommità. Sono predisposti per le cicogne, che ogni anno soggiornano in questi luoghi dalla primavera all’autunno per poi migrare verso il Marocco a svernare. Sono uccelli monogami e stanziali, così tornano sempre verso il nido conosciuto.

Ieri, passando da Rovasenda, ho visto che una coppia era già li, a presidiare il nido; mi sono chiesto come mai, vista la stagione ed il clima, fossero già ritornati e non ho potuto fare a meno di paragonarli con tanti nostri giovani (..e anche meno giovani) che invece se ne vanno sapendo , quasi sempre, di non ritornare.

Ho provato ad immaginare che cosa vedono le cicogne da lassù, mentre volano e si fanno trasportare dal vento.

Vedranno la nostra situazione politica?

Vedranno questo governo ignavo, con i suoi spocchiosi ministri, che non fa niente per impedire lo smantellamento e la delocalizzazione delle industrie?

Anzi corre a Bruxelles a chiedere non di impedire questo scempio ma di poter applicare le stesse regole della Slovacchia, che vuol dire o stipendi da fame per i lavoratori o ennesimo sconto di tasse alla multinazionale, che si rifletterà su maggiori costi indiretti per tutti noi.

Vedranno il ministro Calenda che, a Radio1 stamattina, invece di rispondere alle domande degli ascoltatori fa un “soletta” a favore del PD con la complicità del giornalista?

Vedranno le centinaia di celerini dislocati in Val Susa a difendere un’opera che ormai anche il governo ritiene sbagliata, invece di essere schierati a difendere i posti di lavoro, impedendo lo smantellamento delle strutture fino alla restituzione di tutti gli incentivi avuti e al saldo di un giusto indennizzo per i lavoratori?

Chissà se da lassù le cicogne vedono solo le grandi pianure che li accolgono o si rendono anche conto che le distese di risaie sono sempre più ammorbate di pesticidi, di trattamenti chimici che impediscono lo sviluppo anche del loro cibo, le rane, le carpe, le larve e inquinano l’aria e l’acqua per i loro piccoli?

Forse, a fronte della bellezza di questo territorio, le cicogne sono ancora disposte a sopportare, ma noi no, noi non lo dobbiamo più fare.

 

No Comments

Post A Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: